IT EN

Men's Hub

CNMI, in collaborazione con Vogue Talents, presenta la prima edizione del nuovo progetto a sostegno di brand emergenti. 7 marchi italiani e stranieri presentano per la prima volta in occasione di Milano Moda Uomo le loro collezioni di prêt-à-porter e accessori. Una nuova piattaforma che rappresenta un importante momento di visibilità, networking e business. - dal 13 al 17 Gennaio 2017, Base – via Bergognone 34, dalle 9,00 alle 20,00

CHIN MENS

CHIN MENS

"Chin si è laureato nel 2014 presso il corso di menswear del Central Saint Martins. Durante il placement year ha svolto uno stage presso Jonathan Saunders e uno presso Alexander McQueen."

FAREWELL FOOTWEAR

FAREWELL FOOTWEAR

"Fondato nel 2013 a Milano, Farewell focalizzato sull’avant-garde footwear. Le collezioni sono composte da item originali ed unisex che nascono da un mix tra il mondo delle escursioni, comode espadrilles e l’urbanwear."

HAN CHUL LEE

HAN CHUL LEE

"Han Chul Lee è il direttore e designer del brand HAN CHUL LEE. Laureatosi in Art Study presso l’Hong lk University ha studiato fashion design presso il SADI (Samsung Art & Design Institute) in Korea."

OMAR

OMAR

"Omar nasce a Modena, città dove cresce e compie una parte del suo iter formativo. Fin da piccolo impiega molto del suo tempo a fare schizzi di abiti, pratica che lo accompagna negli anni e che è diventata una costante."

OMOGENE

OMOGENE

"Alexis, residente a Montecarlo, ha iniziato gli studi di architettura a Firenze. Dopo due anni e mezzo, il suo percorso ha inasepttatamente preso una nuova direzione quando ha iniziato il corso di marketing e comunicazione del Polimoda."

WAN HUNG

WAN HUNG

"Nel 2014, dopo la laurea presso il Central St Martin e alcune esperienze lavorative con diversi brand tra cui Tom Ford, John Rocha, Simone Rocha e Bernhard Willhelm, il designer Wang Hung Cheung ha fondato il brand Wang Hung."

MATTEO LAMANDINI

MATTEO LAMANDINI

"Fantasticando spesso su come stravolgere e reinterpretare in chiave ironica e moderna la classicità, la sartorialità e l'austerità dei colori che caratterizzano gli uomini della finanza, ha deciso di frequentare l'Accademia europea di Bologna e in seguito l'Istituto Marangoni."